Cronaca e Giudiziaria

A Tagliacozzo nasce il Centro Commerciale Naturale

E’ probabilmente il primo in Abruzzo, sicuramente il primo e l’unico nella Marsica e nella provincia dell’Aquila. Stiamo parlando del Centro Commerciale Naturale che sarà inaugurato sabato 6 dicembre, ore 15, a Tagliacozzo, in Largo del Popolo, adiacente a piazza Duca degli Abruzzi, davanti alla storica Porta dei Marsi. La scelta della location non è casuale, dal momento che proprio alle 5 porte che anticamente davano accesso alla cittadina, è intitolato il Centro Commerciale Naturale.
L’idea è quella di offrire ai residenti e ai forestieri un servizio commerciale di qualità elevata, come è nello stile del commercio tagliacozzano. La novità sta nel fatto che circa sessanta esercizi commerciali, aderendo all’iniziativa, si impegnano a fare in modo che il cliente trovi in ciascuno di essi la qualità del servizio e il genuino rapporto con l’esercente, ben diverso dall’anonimità dell’acquisto in un qualsiasi esercizio della Grande Distribuzione.
Il Centro Commerciale Naturale garantisce la elevata qualità e l’assoluta genuinità dei prodotti nei singoli esercizi commerciali aderenti e inoltre sconti adeguati su molti dei prodotti offerti in vendita. Sono inoltre allo studio molti altri servizi come ad esempio aree per far giocare i bambini mentre i genitori fanno shopping, navette che collegheranno i parcheggi delle auto alle aree commerciali, o servizi di consegna a domicilio della spesa e altri che magari gli stessi clienti del Centro Commerciale Naturale suggeriranno.
Soci del centro Commerciale Naturale sono tutti quelli che si iscrivono presentandosi, a partire dal 6 dicembre, in uno dei negozi associati, contraddistinti da un gagliardetto riportante il logo de “Le 5 Porte”.
Al momento dell’iscrizione il socio riceverà in buoni sconto un valore di 200€ da utilizzare in ciascuno dei negozi associati. Il buono sconto sarà rappresentato dal Bolognino: ogni bolognino vale 1€ di sconto. Pertanto, se in un negozio un prodotto costa, ad esempio, 20€, per i soci lo stesso oggetto può essere offerto ad una somma inferiore: la differenza verrà coperta da un adeguato numero di bolognini. Ad esempio, invece dei venti €, ai soci potrà essere chiesta la somma di 15€ più 5 bolognini. Di fatto, il cliente socio avrà uno sconto di 5€.
Il bolognino deve il suo nome alla moneta che nel quattrocento veniva coniata nella zecca che gli Orsini furono autorizzati ad aprire.
Il Centro Commerciale Naturale vuole essere una scommessa, che in altre realtà italiane è stata abbondantemente vinta, che ha il duplice intento di venire incontro alle esigenze del cittadino che cerca la qualità e il risparmio, ma anche dei commercianti che, alleandosi fra di loro, possono affrontare, non più da soli, ma facendo fronte comune, il periodo di crisi che il settore sta vivendo.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top