Avezzano Calcio

A Martinsicuro un Avezzano ancora convalescente

Avezzano dai due volti a Martinsicuro. Avanti di due reti dopo la prima frazione, nella ripresa è partita a senso unico dei locali che pareggiano e sciupano almeno quattro palle gol e colpiscono una traversa.

Il nuovo mister dei marsicani Alessandro Lucarelli presenta dal primo minuto il nuovo arrivato Walter Piccioni, lo scorso anno alla Sambenedettese, ma deve rinunciare agli squalificati Cini e D’Alessandro. Classico 3-5-2 dei locali che si affidano in avanti al bomber Rosa.

Partono bene i locali che vanno al tiro due volte con Nepa, il primo deviato da Di Girolamo, il secondo parato dal portiere. Al 19’ si fanno vedere gli ospiti con Moro che sbaglia la facile conclusione da due passi su traversone di Piccioni.

Al 27’ il vantaggio dell’Avezzano su azione di rimessa: la difesa del Martinsicuro è impreparata e la sfera arriva a Moro che da due passi insacca. Alla mezz’ora ci prova Morelli in diagonale con la palla che si perde alta sulla traversa. Al 39’ il gran tiro dai 25 metri di Tabacco si insacca alla destra di Perozzi per il raddoppio ospite.

Ad inizio ripresa doppio cambio del mister locale Vagnoni e la partita cambia completamente aspetto. Nei primi venti minuti giocano solo i padroni di casa con i marsicani che subiscono. La cronaca è ricchissima.

Al 5’ Di Paolo cicca la sfera a due passi dalla porta, al 10’ Nepa dal limite con di Girolamo alla parata, al 12’ colpo di testa di Tedeschi con il portiere ospite alla deviazione. Al 16’ Travaglini vola sulla destra e mette teso a centro area dove Rosa di testa in tuffo insacca.

Il Martinsicuro attacca a testa bassa e l’Avezzano sembra avere paura, incapace di distendersi in attacco. Conclusioni a raffica dei locali; prima ci prova Pietropaolo, fuori di poco, poi la testa di Tedeschi (nella foto sul traversone di Nepa e palla dentro per il pareggio.

I locali non si fermano, un minuto dopo hanno un’occasione d’oro con Rosa che si presenta solo davanti a Di Girolamo che in uscita devia la sfera. La partita è bella ed emozionante fino allo scadere.

Al 39’ ci prova Carboni dai 20 metri palla a fil di traversa, un minuto dopo il diagonale di Tedeschi è rimpallato l’azione continua e Rosa offre l’assist a Travaglini a centro area con l’attaccante che conclude a fil di palo.

Ad un minuto dalla fine ancora un’ottima occasione sui piedi di Rosa davanti a Di Girolamo, con l’attaccante che cerca il pallonetto e palla sulla traversa. Ultimo sussulto in pieno recupero con la conclusione di Pietropaolo che si perde oltre la traversa.

Ecco il tabellino dell’incontro:

MARTINSICURO – AVEZZANO 2 – 2 ( 0 – 2 )

MARTINSICURO: Perozzi 6, Porfiri 6 (1’ st Travaglini 6,5), Piunti 6,5 (31’ st Veccia 6), Tedeschi 7, Di Paolo 6,5, Di Natale 6, Pietropaolo 7, Carboni 6,5, Rosa 7, Nepa 6,5, Fini 6 (1’ st Emilii 6,5). A disposizione: Cinquegrana, Valentini, Latini, Piemontese. Allenatore: Roberto Vagnoni

AVEZZANO: Di Girolamo 6,5, Camporesi 6, Felli 6, Kras 6,5, Fuschi 6, Menna 6, Cosenza sv (10’ pt Morelli 6), Tabacco 7, Moro 6,5, Di Genova 6 (36’ st Shiba sv), Piccioni 6,5 (24’ st Puglia 6). A disposizione: Paghera, Catalli, Di Pippo, Panunzi. Allenatore: Alessandro Lucarelli

Arbitro: Bindella di Pesaro 7 (Ricci e Consalvo)

Reti: 27’ pt Moro (Avezzano), 39’ pt Tabacco (Avezzano), 16’ st Rosa (Martinsicuro), 20’ st Tedeschi (Martinsicuro).

Note: ammoniti Di Paolo, Pietropaolo, Carboni, Rosa, Moro, Piccioni. Spettatori 600 circa, angoli 6 – 2 per il Martinsicuro.

1 Comment

1 Comment

  1. marco

    13 ottobre 2014 at 20:13

    sono contento, doveva andarsene alla fine della scorsa stagione il presidente, ma non l’ha fatto, non ha mantenuto la promessa. speriamo che anche quest’anno la squadra faccia fiasco come lo scorso anno, così finalmente si spera che paris venda e se ne vada una volta per tutte. 2 anni di disastri ,di gestione autoritaria e decisione sbagliate sotto gli occhi di tutti ed ecco i risultati, una squadra che perde contro il paterno (neopromossa) e pareggia contro il Martinsicuro (neopromossa). visto che gli piace cosi tanto Zeman la domenica potrebbe benissimo vedersi il cagliari zemaniano. ancora una volta ha dimostrato di non capirci niente di calcio, un ottima occasione per tacere mancata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top