Cronaca e Giudiziaria

A Celano, un accordo tra Cam ed amministrazione comunale

Accordo siglato tra Comune di Celano e Cam relativamente alla compensazione dei crediti vantati dal Comune. Sulla base dell’accordo il credito vantato dal Comune al 2013 verrà pagato mediante una compensazione con le bollette degli utenti celanesi che verseranno nelle casse del Comune e non più in quelle del Cam. Per la riscossione verrà poi istituito un ufficio ad hoc in municipio. Il consiglio comunale deciderà anche una decurtazione percentuale sulle somme che l’utenza celanese deve pagare. Chi non dovesse essere in regola con i pagamenti, nel periodo che va dal 2007 al 2013, potrà rateizzare le somme evitando riscossioni coatte da parte di Gerit, Equitalia o Soget. Infine, le parti si sono impegnate a collaborare al fine di dotare la città dei misuratori. Su questo punto il portavoce del comitato Acqua nostra, Gianvincenzo Sforza, ha evidenziato che bisognerà rivedere i parametri dei costi di installazione adeguare la tariffa per rendere più consoni i consumi e i loro pagamenti.

«Non nego la mia soddisfazione perché siamo riusciti ad arrivare a una soluzione che va a vantaggio dei nostri concittadini» ha spiegato il sindaco Filippo Piccone. «Sono soddisfatto come opposizione da subito ci siamo impegnati per trovare una soluzione e lo abbiamo fatto con spirito di collaborazione per il bene dei cittadini e con spirito costruttivo»ha commentato Carlo Cantelmi capogruppo in consiglio comunale per il Pd. Alla riunione hanno partecipato anche: Leo Corsini e Lucia Falcetelli, responsabili tecnico ed economico del consorzio, gli avvocati Herbert Simone per il Comune e Franco Paolini per il Cam, Daniela Di Censo e Federico D’Aulerio dei settori contabile e tecnico del Comune.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top