Attualità

In movimento con e per la cultura: nasce un nuovo ente di formazione a Celano

Celano – Un folto pubblico femminile e non solo ha preso parte all’assemblea, promossa e organizzata, per fare il punto sulle attività formative in atto nella città e sulle iniziative intraprese, dall’assessore al lavoro e alla formazione professionale del Comune di Celano, Angela Taccone, tenutasi presso lo Sportello Giovani, di Borgo “Strada 14″, alla presenza del professor Sandro Valletta, responsabile dell’associazione di volontariato “Percorsi Solidali”,organizzatrice dei corsi, dell’onorevole Filippo Piccone e del presidente provinciale dell’ U.N.S. (Unione Nazionale Sordi), Francesco Mastropietro, a testimonianza della voglia di apertura, a tutte le realtà presenti nel territorio marsicano, da parte dell’Amministrazione castellana.

Com’era stato anticipato, all’ordine del giorno la discussione sull’inizio lavori, previsto per fine febbraio, per la realizzazione dell’ente di formazione professionale, dedicata esclusivamente alle molteplici esigenze della popolazione di tutti i paesi limitrofi e le comunicazioni su tutta l’attività svolta e l’informazione agli Iscritti delle iniziative in atto a loro favore.“La formazione, che oggi interessa una gran fetta di popolazione – ha ribadito più volte l’assessore al ramo, Angela Taccone, nel corso della serata – è l’asse portante non solo dell’inserimento nel mondo del lavoro, ma, più in generale, della nostra società e, di conseguenza, dell’intera economia. Quindi, deve essere adeguatamente protetta e tutelata.

Bisogna investirvi con sempre maggiore impegno e dedizione per far sì che non sussistano più condizioni di emarginazione o, peggio, di disagio sociale”. A tal proposito, continua l’avvio di nuovi corsi, Front/Office per udenti e non, sotto l’egida dell’associazione “Percorsi Solidali”, proprio per creare ulteriore occupazione, alla luce del notevole successo riscosso dai precedenti che, grazie all’impegno e alla dedizione del già citato membro della Giunta Comunale, hanno inserito molti dei partecipanti nel mondo del lavoro. Ad inizio marzo partirà il nuovo corso, che andrà ad affiancare quelli già in svolgimento di “Assistente all’ Infanzia” e di “Operatore di Patronato”, suddiviso in due gruppi per l’enorme successo riscosso con le iscrizioni,volto alla formazione della figura professionale del Front/Office, cioè di un operatore impegnato nell’attività di assistenza, accoglienza e vigilanza dei frequentatori degli “sportelli burocratici”.

L’assessore, riferendo anche su tutte le iniziative già concluse ed in itinere,aiutandosi con la proiezione di slides, ha spiegato il funzionamento dello sportello “Informagiovani”  del Comune di Celano e annunciato la firma, da parte sua, con i responsabili della C.N.A.,per gli stages, rivolti a tutti i frequentanti del Corso per Operatore di Patronato,presso la sede della medesima,suscitando incredulo stupore seguito da un lungo e scrosciante applauso di approvazione. Il deputato marsicano, ha illustrato i provvedimenti adottati da parte dell’Amministrazione Comunale, per dare lustro e finalità logica ai corsi già tenuti, annunciando la concessione di un contributo agli anziani bisognosi volto ad offrire una prospettiva occupazionale alle frequentanti di quello per “Assistente Familiare”.

Il professor Valletta ha relazionato su tutti i corsi e illustrato i risultati della verifica intermedia svolta dagli iscritti ad “Assistente all’Infanzia”. Il presidente U.N.S., Mastropietro, nel ringraziare l’onorevole Piccone e l’assessore Taccone per l’alta sensibilità dimostrata nei loro confronti si è detto entusiasta dell’iniziativa formativa a favore dei suoi iscritti ed impegnato a reperirne le adesioni in congruo numero. Pertanto, mentre si annuncia che non ci si fermerà qui, perché il cammino è ancora lungo e se “il buongiorno si vede dal mattino, si è all’alba di un grande giorno destinato a perpetuarsi”, perché si può ben affermare che l’attività aormativa in atto al Comune di Celano, dunque, è di ampio respiro territoriale, volta alla trasparenza, alla professionalità e alla concretezza, a testimonianza che le situazioni di disagio lavorativo ormai non sono sole e che l’unione e l’aiuto reciproco fanno sempre la forza.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top