Cronaca e Giudiziaria

21 gennaio S. Agnese: anche a Celano torna la conviviale delle malelingue

Celano non è certo da meno dell’Aquila e anche nella città castellana torna a riunirsi l’associazione delle malelingue che, nella giornata dedicata a Sant’Agnese (21 di gennaio), onorerà la tradizione tra sfottò, battute, recite e barzellette condite con le immancabili “terze” tutte celanesi. Quest’anno molti gli ospiti d’eccezione che andranno a contribuire alla riuscita della serata che si preannuncia “scoppiettante” e piena di allegria. L’associazione, fondata a Celano da Gianvincenzo Sforza (La lengua Zozza) è al suo nono anno di vita e conta circa 120 iscritti non solo di Celano che una volta all’anno trascorrono qualche ora insieme per divertirsi e esaltare “le peculiarità” sui soci e di altri concittadini. Il presidente del sodalizio, Emilio Di Renzo, invita i soci e i nuovi “adepti” all’adunata che ci sarà presso il ristorante “La fabbrica dei sapori” (Via Tiburtina, dietro alle Ginestre), ricordando che la prenotazione è d’obbligo e si puo fare a Gianvincenzo, Luigi Ciaccia, Raffaele Rosati, Mario Stefanucci, Giancarlo Di Persico, Michele Lastella). Dell’associazione fanno parte avvocati, medici, professionisti, insegnanti, imprenditori, giornalisti e semplici cittadini che hanno solo la voglia di divertirsi e di riflettere sui “misteri” della vita. Tema riflessivo dell’aduna di quest’anno e su cui discutere, è un aforisma di Oscar Wilde: “Il mondo è come un palcoscenico, ma le parti sono mal distribuite”; ovviamente se ne sentiranno delle belle mentre ognuno gusterà il ricco menu a tema!!!

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top